Marketing optimization usando Google Keyword Planner

Se avete usato AdWords, conoscerete sicuramente il Keyword Planner, lo strumento che Google mette a disposizione di chi vuole pianificare una campagna per consentirgli di scegliere a ragion veduta le parole chiave sulle quali investire.Tuttavia, è probabile che non abbiate mai considerato la potenza del Keyword Planner nell’aiutarvi in un altro compito, ossia la “marketing optimization”.

Approfondisci
Categoria: Dalla Rete
0 commenti0

I 7 trend del Web Design da seguire nel 2017

State progettando un nuovo sito? O state rifacendo quello attuale, perché dopo anni di fedele servizio ha bisogno di una rinfrescata? Bene, se il vostro obiettivo per il sito è vendere di più (o aumentare le conversioni, come si dice nel gergo degli esperti), migliorare la posizione in fatto di acquisizione di clienti e ridurre il numero di coloro che lasciano subito il sito (bounce rate, lo chiamano), allora il sito deve cercare di rispondere al meglio alle nuove esigenze che si profilano quest’anno.

Ma come individuare i nuovi trend? Ci ha provato DubaiMonsters, nota Web Design Agency che, dalla sua sede nelle Jumeirah Towers a Dubai, evidentemente ha una vista privilegiata sulla rete e sulle sue tendenze prossime venture. DubaiMonsters ha condensato i 7 principali trend del web design e dell’interfaccia utente in un’infografica che trovate qui.

Per una spiegazione più dettagliata vi rimandiamo all’infografica, ma qui vi riassumiamo i punti salienti. I trend sono: Il design del sito responsivo in base all’età percepita del visitatore, in modo da fornire una interazione con l’utente ancor più personalizzata; l’uso di “skeleton screen”, ovvero il caricamento della pagina in sezioni di complessità crescente, cosicché il visitatore intuisca cosa sta per apparire e, verosimilmente, non se ne andrà subito perché stanco di aspettare; l’impiego di “engagement bots” per rendere più lineare e filante il processo di acquisto on line; l’attenzione all’”Upsell marketing”, perché è più facile vendere qualcosa a chi è già nostro cliente che a chi ancora non lo è; il posizionamento di pulsanti animati per il “call to action”, in modo da attirare meglio l’attenzione del visitatore;

l’uso di video di persuasione in tempo reale, perché vedere una persona che usa il prodotto è meglio di qualsiasi animazione; e infine, puntare sul “Landing page first”, ovvero, dare maggiore importanza alle varie pagine di arrivo sul sito, anche a discapito della home page ufficiale, o meglio grazie alla sua personalizzazione in base alle esigenze di chi arriva.

 

Approfondisci
Categoria: Dalla Rete
0 commenti0

Ebook del mese: Consigli Professionali per i tuoi video a zero budget (o quasi)

Quando pensiamo a una produzione video, ci immaginiamo attrezzature faraoniche, troupe di decine di specialisti, set costosissimi. Ma la realtà è ben diversa: grazie alla tecnologia, oggi può bastare uno smartphone per creare un video.

Approfondisci
Categoria: Dalla Rete
0 commenti0

App del mese: MyVideo

Attirare più visitatori sui nostri siti e pagine social è uno degli obiettivi maggiormente condivisi e prioritari per chiunque lavori in rete. E se c’è una cosa sulla quale tutti gli indicatori, le metriche e i sondaggi concordano è che i contenuti video hanno un appeal nettamente maggiore di qualsiasi altro.

Approfondisci
Categoria: Tips
0 commenti0

5 trend di digital marketing che spariranno nel 2017

Generalmente, quando si avvicina la fine dell’anno tutti tiriamo fuori la nostra palla di vetro e ci cimentiamo in previsioni su quali saranno i trend vincenti dell’anno in arrivo. Un esercizio che fanno in pochi, invece, è cercare di prevedere quali saranno i trend perdenti dei prossimi 12 mesi, quelli che sono destinati a sparire, quelli che a fine 2017 forse non ricorderemo nemmeno più, o che saranno passati sottotraccia magari dopo aver conosciuto per un po’ di tempo la luce dei riflettori.

Approfondisci
Categoria: Dalla Rete
0 commenti0

Il fenomeno del phishing – come riconoscere le false email di comunicazione al cliente

I criminali informatici utilizzano metodi sempre più ingannevoli per colpire gli utenti attraverso il web e con danni talvolta permanenti. Uno strumento molto diffuso è l’utilizzo di false e-mail che a prima vista possono essere scambiate per comuni messaggi di comunicazione al cliente da parte di fornitori di servizi – come potrebbe essere 1&1 – Si tratta di email che contengono, ad esempio, presunte fatture da pagare o notifiche e comunicazioni apparentemente ufficiali. Spesso ai destinatari di queste email viene chiesto di seguire un link a un sito web esterno, dove viene poi richiesto di inserire dati sensibili come password o informazioni di pagamento. In questo modo i cyber-criminali possono sfruttare per fini illeciti le credenziali di accesso private e arrecare quindi un danno anche finanziario agli utenti colpiti. Altre volte possono esserci malware nascosti nei file allegati che, una volta aperti, vanno ad infettare il computer dell’utente. Un caso recente di attacco dimostra come le tecniche dei cyber criminali si evolvano costantemente: a volte infatti vengono inviate e-mail di phishing in cui si sostiene che l’account di posta elettronica del destinatario verrà disattivato in quanto risulta essere il mittente di e-mail di spam, viene poi chiesto, per evitare la chiusura dell’account, di inserire la propria password su un sito web pirata.

Approfondisci
Categoria: Dalla Rete
0 commenti0

Tre metodi per condividere contenuti da Instagram su Facebook

Se usate Facebook, avrete probabilmente notato che i vostri follower rispondono bene ai post con contenuti visuali, foto e video in particolare. E se usate anche Instagram, probabilmente avrete anche pensato di riutilizzare i materiali postati su quest’ultimo network per creare post sul social di Zuckerberg.

Approfondisci
Categoria: Dalla Rete
0 commenti0
Mostra post meno recenti